sabato 4 febbraio 2017

Mario MENEGHETTI

Classe 1893, splendido centromediano che la Juventus aveva acquistato dal Novara, quando oramai era nella parabola discendente della carriera. Non era molto alto, ma nel gioco di testa risultava quasi imbattibile. Aveva una tecnica sobria ma redditizia; era una macchina sempre in moto e giocava in maniera estremamente corretta. Lo si distingueva immediatamente sul campo, per via di un grande fazzoletto bianco annodato dietro la nuca. «Anziano gladiatore di razza giunto da Novara – scrive Renato Tavella – con nel bagagliaio la fama di gran colpitore di testa. Giunto alla corte di Karoly apprende alcuni segreti “per andare su di testa” con migliore profitto e sembra non darsi pace per non averci pensato prima».
Quando era Novara, fu chiamato a far parte della Nazionale. Esordì a Genova il 13 maggio 1920 contro l’Olanda in una gara preparatoria al torneo olimpico di Anversa. Giocò, infatti, a Gand (28 agosto 1920) contro l’Egitto e, successivamente, contro la Francia ad Anversa (29 agosto 1920), chiudendo la serie dei suoi confronti internazionali con la gara del 2 settembre 1920, sempre ad Anversa contro la Spagna.
Nel biennio trascorso in bianconero, durante il quale conquista lo scudetto del 1926, mette insieme quarantaquattro partite e realizza un goal. Nell’estate del 1927, rientra al Novara.


“LA STAMPA” 25 FEBBRAIO 1942
Novara, 24 febbraio. Nel pomeriggio di oggi il capo gestore delle Ferrovie Mario Meneghetti, di quarantasei anni, attraversava in bicicletta i binari allo scalo merci, subito dopo il passaggio di un convoglio merci partito per Vercelli. Ma questo incrociava con il diretto proveniente da Torino, dal quale il Meneghetti venne investito in pieno, travolto e ucciso all’istante. Il Meneghetti fu valoroso centromediano e capitano della squadra del Novara: il popolare Meniga, idolo degli sportivi novaresi, popolare in tutta Italia. Appartenne anche alla Juventus di Torino e fece più volte parte della squadra nazionale. Presentemente era allenatore del Novara e di altre squadre.

Nessun commento: